La storia di Francesco

Leila, come la principessa di Star Wars. Così Francesco ha chiamo il suo piccolo miracolo in quell'11 Ottobre 2017 alle ore 10.15. Un giorno speciale, dove dopo tanta attesa e trepidazione, è successo qualcosa che ha cambiato per sempre la vita di Francesco.

Star Wars a parte, Leila è frutto di 8 anni di amore con Sonia, una moglie e mamma che possiamo decisamente definire “rara”.

Francesco fa il consulente informatico, ha un’immensa passione per le serie tv, il cinema, la musica rock e il mondo della tecnologia. E fino qui si potrebbe dire che Francesco rientra nei canoni del giovane papà.

Ma Francesco è il marito di una splendida donna che vive su una sedia a rotelle per via dell’atrofia muscolare di tipo 3 (la SMA), una malattia neuromuscolare con cui è cresciuta.

E ora Francesco è anche il papà di “un piccolo miracolo”, come lui definisce Leila. Si proprio Leila come la Principessa di Star Wars appunto. E’ stata un'idea di Sonia perchè Star Wars è tra i film più amati da Francesco.

Sia chiaro: lui mai avrebbe pensato di chiamare così la sua primogenita. Ma quando Sonia l'ha proposto per lui è stato “un rigore a porta vuota”. Infatti, confessa:

"non potevo non essere d’accordo! Immaginare mia figlia come una forte combattente, proprio come Leila di Star Wars, era un qualcosa che mi elettrizzava al solo pensarci!"

Ha pensato alla figura della principessa Leila e non ha avuto più dubbi: una donna coraggiosa che vive di Amore e Forza, quella stessa forza che la mamma può non avere nei muscoli, ma che esprime in mille altri modi nella sua vita.

Essere un papà tra otto ruote

Sonia e Francesco, come si può facilmente immaginare, avevano una vita particolarmente impegnativa e quando pensavano di aver raggiunto il loro equilibrio è arrivata la Principessa a cambiare le coordinate verso una nuova dimensione della felicità.

 

La storia di Francesco-1

Francesco si definisce un papà come tanti altri ma tra otto ruote.

Eh si perché la vita ora che c’è Leila è un po’ più complicata, ma quando Leila si sveglia la mattina, si strofina gli occhi e sorride la giornata non può che iniziare bene!

Difficile e facile allo stesso tempo: è l’alternarsi di una quotidianità certamente ora più intensa. Ogni mattina alcune assistenti seguono Sonia nella sua cura personale e la aiutano nella gestione di Leila: è il momento del cambio, della pappa, delle chiacchierate…  Al pomeriggio papà lavora da casa, dove sta vicino alle sue donne e, quando riesce, sfidando ogni legge della fisica, si dedica anche ai propri hobbies.

Papà e mamma stanno cercando di crescere insieme a Leila, di comprenderla, aiutati dai suoi sguardi e gesti, alla ricerca del modo migliore per offrirle amore, sostegno, presenza costante.

Ma Francesco non dimentica mai l’importanza di qualche “fondamentale” ora di respiro solo per lui e Sonia e allora chiama in soccorso i genitori e le sorelle felici di dare il cambio a mamma e papà.

Lo sguardo del papà sul futuro

Francesco ha idee precise su ciò che vorrebbe per il futuro di Leila: una donna decisa e bella come la mamma, semplice come il papà. Attenta alle diversità, appassionata di sport così come della vita, con la testa sulle spalle ma lo sguardo verso l’alto, che accompagni la mamma ai concerti dei Subsonica e che, soprattutto, possa essere orgogliosa della sua famiglia!

E poi perché no….. anche Juventina (ma questo lo dice a bassa voce).

La storia di Francesco-2
Vedi anche
Per te papà è?
Per la festa del papà 2018 abbiamo deciso di sorprendervi con dei racconti pieni di bellezza e coraggio. Racconti di un quotidiano fatto di legami speciali ed avventure incredibili. Scopri le nostre storie per la festa del papà. Storie incredibili di papà coraggiosi e pieni di energia. Come la storia di Francesco, papà della piccola Leila, che porta il nome della stessa principessa di Star Wars, sua passione da sempre. Quest'anno per la festa del papà fai un dono speciale: sostieni il Centro Clinico NeMO con una piccola donazione.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti il nostro utilizzo dei cookie.