#unaparolapernemo

Si dice che le persone provino disagio nell'ascoltare la propria voce.

Sarà vero? Scoprilo subito: guarda il video.

Insieme a Francesco sono tante le persone a cui la SLA “ruba” la voce, costringendole a parlare con un freddo sintetizzatore vocale. Per restituire a tutte loro una voce umana abbiamo lanciato #unaparolapernemo: un invito a partecipare alla creazione di un archivio di voci, donando una parola ai pazienti a cui la voce è venuta a mancare a causa della malattia.

COME DONARE #unaparolapernemo

Per contribuire a questo progetto scarica la App NeMO-MY VOICE e registra una semplice parola, che verrà inviata dall’App stessa in un vocabolario posto nel cloud: un archivio della voce che supporterà tutte le attività del Centro Clinico NeMO legate alla messa a punto del progetto “Voice Banking”.

La App NeMO-MY VOICE può essere scaricata ai seguenti link al costo di 2,30 euro

App Store Logo

 

L’intero ricavato dei download andrà in donazione al Centro Clinico NeMO per sostenere tutte le progettualità di “Voice Banking”.
Il video è stato ideato dall’agenzia pubblicitaria McCANN che ha creduto fin dall’inizio in questo progetto ed è stato realizzato dalla casa di produzione Cattleya.

La APP è stata sviluppata dalla Società di Information Technology Nohup.
La campagna #unaparolaperNeMO è realizzata con la collaborazione della Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus e gode del patrocinio di AISLA Onlus, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Vedi anche
La qualità della vita è ogni giorno
Da oltre 10 anni rendiamo piccoli gesti quotidiani, una grande realtà per oltre 10.000 persone. Sostieni ora il NeMO!  

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti il nostro utilizzo dei cookie.